in , ,

La Formula 1 ha toccato il fondo a Spa

editoriale italiano

In occasione del Gran Premio del Belgio, la Formula Uno questa volta ha toccato il fondo. Lo aveva già fatto altre volte prendendo decisioni discutibili, ma questa volta si é superata nel farsi brutta figura da sola.
La decisione di far partire la gara, nonostante i tantissimi rinvii e le condizioni che inevitabilmente non sarebbero migliorate, per poi fermarla ed assegnare la metà dei punti é quanto di più ridicolo si sia mai fatto nella storia di questo sport.
Dopo circa 1 ora di rinvii la maggior parte dei telespettatori aveva lasciato la poltrona, certi che era impossibile correre e che ci poteva essere di meglio da fare in questa domenica pomeriggio di fine agosto.
I rinvii però sono andati ben oltre l’ora di ritardo, per arrivare alla fine a far partire la gara sapendo di doverla comunque fermare dopo pochi giri.
Se la F1 non gode di grande stima e gli ascolti stanno crollando, queste situazioni non fanno di certo bene al campionato e allo sport motoristico in generale.
Chiunque abbia preso questa decisione ha dimostrato incompetenza e soprattutto mancanza di rispetto totale verso il telespettatore a casa ed il pubblico al circuito.
Nessuno a distanza di ore riesce a dare un senso a quanto accaduto, nessuno riesce a farsene una ragione. E’ quanto di più stupido si sia mai visto su di un circuito di F1 e parlare oggi di punti e di mondiale oltre che di classifica renderebbe tutto ancora più stupido. Non era da assegnare alcuna classifica e nessun punteggio e se questi punti a fine anno incideranno sulla lotta al mondiale, saranno punti “non veri”, ma artificiali che rischieranno di alterare il campionato mondiale.

Written by Paolo Rizzi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Crudelia su Disney+ é da non perdere

editoriale italiano

8 contagi su 10 in città arrivano dalle vacanze