in , ,

Il garante del M5S decide di continuare a navigare a vista

Il M5S decide di continuare a navigare a vista

La proposta di Conte é stata rifiutata dal garante del Movimento 5 Stelle. Nel farlo ha lasciato lo spazio a commenti diretti alla persona politica Giuseppe Conte che sino a oggi é sempre stata appoggiata dallo stesso movimento. Non solo, sino a ieri era stato chiesto a Conte di diventare il leader politico del movimento. All’improvviso quel personaggio scelto per gestire le mosse dei 5 Stelle é diventato un personaggio scomodo e addirittura incapace.
Questo rende l’operato di Giuseppe Conte inutile, banale e da dimenticare. Perché se ritieni che non abbia capacità politiche e manageriali, come mai hai chiesto solo pochi mesi fa che diventasse il tuo esponente di punta?
Questo rischia di ridicolizzare l’operato del Movimento. Questo alimenta ancora di più quella sensazione di andare a rastrellare voti nei centri sociali pur di fare numeri, raccontando che la politica é per tutti per poi finire a non saper gestire i voti stessi, attraverso personaggi incapaci di navigare in qualsiasi condizione meteo il momento storico richieda.
Perché un conto é la buona volontà, ben altra storia la capacità di dimostrare che si sa fare tutto. Non succede proprio così, nella vita, nelle situazioni di tutti i giorni. Di solito chi si mette in queste situazioni sono gli arroganti e gli arraffoni.
Dunque il momento storico del Movimento non poteva essere più delicato. Una grossa parte sta seguendo l’idea Conte e contrasta la presa di posizione di un garante che alla fine vuole sempre comandare i giochi.
Ci risiamo, l’incapacità di gestire situazioni che non si conoscono si sta ripercuotendo sul Movimento per mano e per voce del suo garante che assume sempre più le sembianze di un guru.
E’ arrivato il momento delle scelte e questa volta non si tratta di cambiare poltrone facilmente e di balzare dalla destra alla sinistra pur di mantenere i posti a sedere in Parlamento; perché se non ricordiamo male in quell’occasione Conte andava benissimo nel ruolo. Se non ricordiamo male il cambio di casacca, di colori e di collaborazioni era fuori discussione per un Movimento nato per essere indipendente. Se non ricordiamo male Giuseppe Conte era motivo di vanto per il Movimento, solo sino a pochi giorni fa.
Manipolare il pensiero delle persone fa parte della politica in generale, ma cercare di violentare il pensiero delle persone in questo modo confidando nella loro incapacità di pensare rende ridicola e fastidiosa la situazione che si é creata.
Alla fine dunque Conte sarebbe un incapace, che il Movimento avrebbe suggerito di votare nel caso fosse stato proposto come leader solo poche ore prima se lo stesso Conte avesse accettato di fare da prestanome muto e senza poteri?

What do you think?

23.4k Points
Upvote Downvote

Written by Davide Foschi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

A New York adesso c'é una statua di Elon Musk

A New York adesso c’é una statua di Elon Musk

La caduta delle grandi del calcio europeo

La caduta delle grandi del calcio europeo