in , ,

I dipendenti di Google torneranno in ufficio solo se vaccinati

editoriale italiano

I lavoratori di Google dovranno essere vaccinati prima di tornare in ufficio. Ad affermarlo sono i vertici dell’azienda statunitense.
La nuova politica inizierà nei campus di Google in tutti gli Stati Uniti entro poche settimane e poi sarà implementata a livello globale per i suoi 144.000 dipendenti.
Molte aziende stanno valutando le loro posizioni sulle vaccinazioni e la scelta di Google potrebbe fare da traino per gli indecisi.
L’amministratore delegato di Google Sundar Pichai ha dichiarato in un post sul blog che “chiunque verrà a lavorare nei nostri campus dovrà essere vaccinato”.
Il modo in cui viene implementata questa nuova posizione “varierà in base alle condizioni e ai regolamenti locali e non si applicherà fino a quando i vaccini non saranno ampiamente disponibili in ogni determinata zona”, hanno affermato in azienda.
Inoltre, Google sposterà la piena riapertura dei suoi campus dal 1 settembre al 18 ottobre a causa di un picco di casi causati dalla variante Delta del coronavirus.
Le persone in circostanze speciali possono fare domanda per lavorare da casa fino alla fine del 2021.
Tuttavia, qualsiasi dipendente di Google può richiedere di lavorare da casa in modo permanente, se lo desidera, e trasferire gli uffici.
Google prevede che nel corso del tempo in una determinata settimana, il 60% dei dipendenti lavorerà in ufficio per alcuni giorni ogni settimana, un quinto lavorerà in nuove sedi e un altro quinto lavorerà da casa.

Written by andrea montelli

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

In Bangladesh sono caduti oltre 30 cm di pioggia in un giorno

editoriale italiano

Iniziano le vacanze ed entriamo nella quarta ondata