in , , ,

La Gran Bretagna sta inviando 8 mila soldati nell’Est Europa

editoriale italiano

La Gran Bretagna sta inviando 8.000 soldati nell’Europa orientale in uno dei più grandi schieramenti dalla Guerra Fredda.
Anche carri armati, cannoni d’artiglieria, veicoli corazzati d’assalto e aerei vengono inviati per rafforzare le forze della Nato, in quella che Ben Wallace, il segretario alla Difesa, ha descritto come una “dimostrazione di solidarietà e forza”.
Il dispiegamento, inteso come “deterrente all’aggressione russa”, è avvenuto il giorno in cui un ex soldato britannico è diventato il primo cittadino britannico confermato ad essere stato ucciso nella guerra in Ucraina.
Si pensa che Scott Sibley, 36 anni, un soldato in servizio con i Royal Marines, sia morto in un bombardamento russo a Mykolaiv, nel sud del paese. In un tributo, il suo ex reggimento ha affermato di aver “mostrato lo spirito di Commando fino alla fine”.

Written by Cinzia Grandi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

La Corea del Sud toglierà l’obbligo di mascherine dalla prossima settimana

editoriale italiano

Le ripercussioni della guerra sul commercio globale