in ,

Liberato il Canale di Suez

editoriale italiano

Un’enorme nave portacontainer incagliata nel Canale di Suez da martedì scorso è stata parzialmente disincagliata.
La poppa dell’Ever Given oscillata verso la riva del canale, aprendo spazio di accesso al canale.
Anche la società di servizi marittimi Inchcape ha riferito che la nave è stata liberata.
Riportare a galla la nave è stato uno sforzo lungo che ha coinvolto rimorchiatori e draghe.
Il canale, che attraversa l’Egitto, è una delle rotte commerciali più trafficate.
Il blocco causato dalla Ever Given, parte della flotta Evergreen, significava che molte altre altre navi dovevano cambiare rotta intorno all’Africa.
Dopo diversi giorni in cui non erano riusciti a liberare la nave, domenica i funzionari del canale hanno iniziato a rimuovere alcuni dei circa 20.000 container a bordo per alleggerire il carico.
Gli esperti in precedenza avevano detto alla BBC che tale operazione avrebbe comportato il trasporto di attrezzature specialistiche, inclusa una gru che avrebbe dovuto allungarsi per più di 60m di altezza, e che ci sarebbero volute settimane.
La nave lunga 400 m e di 200.000 tonnellate di peso si è incagliata martedì mattina tra venti forti e una tempesta di sabbia che ha influito sulla visibilità. Sono state coinvolte società di salvataggio specializzate per aiutare a rimettere a galla la nave.
Circa il 12% del commercio globale passa attraverso il canale di 193 km (120 miglia), che collega il Mar Mediterraneo al Mar Rosso e fornisce il collegamento marittimo più breve tra l’Asia e l’Europa.
Un percorso alternativo, intorno al Capo di Buona Speranza, sulla punta meridionale dell’Africa, può richiedere ben due settimane in più.

Written by Marianna Longoni

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Il Ministro Bianchi revoca il mandato al prof Vespa

editoriale italiano

La scommessa scuola