in , ,

Non serve una scusa per visitare to Wonderland al Lingotto di Torino

editoriale italiano

Sino al giorno 8 Gennaio al Lingotto di Torino é possibile visitare “to Wonderland”. Noi ci siamo stati e per quanto ovviamente si possa aver provato a ricostruire un ambiente magico in uno scenario da fiera del Lingotto, il risultato é sicuramente riuscito.

editoriale italiano


Perché alla fine le recensioni di questo genere di intrattenimenti dovrebbero farle i bambini, proprio coloro per cui un angolo di magia come questo viene messo in piedi.
A noi grandi e piccoli é piaciuto. Senza badare al costo del biglietto, peraltro in linea con questo genere di attrazioni, abbiamo trovato la magia che speravamo di trovare e questo ci basta.
Si viaggia all’interno di un mondo magico, pieno di luci che affascinano persino i più scettici.

editoriale italiano

Ci si lascia trasportare dagli elfi che intrattengono i visitatori e li accompagnano durante questo percorso fatato.
Si passa dalla carrozza trainata dai cavalli, sino all’albero dei desideri, dalla casa di Babbo Natale, sino alle renne e agli orsi polari, per raggiungere poi il Teatro dei sogni.

editoriale italiano

Tra racconti di storie natalizie e canti di Natale, bambini o grandi che siate, gli artisti che si alternano sul palco di questo teatro meritano una menzione speciale per quanto riescano a trascinare gli spettatori, tutti, in un mondo magico, così lontano.

editoriale italiano


Ecco perché alla fine “to Wonderland” ci é piaciuta e ci ha affascinato a tal punto da consigliarla, se vi trovate a Torino. E se non abitate in città, come noi, fateci comunque un pensiero di organizzare un giro. In realtà con la metropolitana che arriva proprio alla fermata Lingotto, tutto é molto semplice.
Non perdete l’occasione di vivere un paio d’ore immersi in un mondo magico che saprà affascinarvi, sempre che gli permetterete di farlo.
Ascoltate le storie di Natale e i canti di Natale con la voglia di volersi aggrappare a questa magia persino da grandi, proprio prendendo spunto dai bimbi che vedrete correre ovunque. Nessuno di loro si chiede se tutto questo é reale o finzione. Noi grandi, dovremmo pensarla allo stesso modo non appena varchiamo la porta d’ingresso.

editoriale italiano

Buon viaggio “magico” e buon divertimento.
Il link diretto alla pagina web lo trovate qui di seguito. I biglietti potete comprarli online o anche all’ingresso.
to Wonderland

What do you think?

193 Points
Upvote Downvote

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Written by Redazione

editoriale italiano

I Mets ingaggiano Carlos Correa per 315 milioni in 12 anni

editoriale italiano

Il Vaticano decide cosa fare in caso di decesso di Papa Benedetto XVI