in , ,

Moise Kean torna alla Juventus, domani visite mediche e firma

editoriale italiano

Il primo colpo dell’epoca post-Ronaldo la Juve l’ha messo a segno nel giro di poche ore.
E’ stato trovato l’accordo con l’Everton per Moise Kean in prestito al club bianconero.
E’ un ritorno di fiamma, visto che Moise arriva proprio dalle giovanili della Juventus.
Le visite mediche sono fissate per domani e sempre domani se tutto fila per il meglio é prevista la firma sul contratto. Moise poi partirà in direzione Coverciano per rispondere alla convocazione della nazionale italiana.
L’esperienza all’Everton non é stata delle migliori per il giovane talento italiano, mentre invece quella dello scorso anno al PSG é stata ottima. Kean ha messo insieme una serie di prestazioni che hanno convinto sia sul piano del gioco che della mentalità.
Per intenderci le qualità ci sono, e si vedevano quando alla Juve ha detto addio per lasciare spazio ad un certo Cristiano Ronaldo. Ora avrà l’opportunità di dimostrare tutto il suo valore caricandosi anche sulle spalle molta più responsabilità di quanta non ne avesse 2 anni fa.
Non commettiamo l’errore di vedere la scelta di Kean come un ripiego dell’ultimo minuto perché non lo é affatto. Non esiste ancora un singolo che possa reggere il raffronto con Ronaldo, ma questa volta si é scelto un singolo che ragiona di squadra e per la squadra che potrebbe anche far dimenticare Cristiano nell’idea complessiva di gioco.
Come detto il valore singolo di Cristiano é inavvicinabile, mentre il valore di squadra di CR7 é fortemente criticabile. La Juventus sbaglierà certo qualche rigore in più, ma segnerà qualche punizione finalmente, non adeguerà il gioco di un’intera squadra ad un singolo, per quanto forte, ma adeguerà ogni singolo al gioco di squadra. Questo é il calcio, da sempre e Kean in questo gioco di squadra ci calza a pennello.

What do you think?

182 Points
Upvote Downvote

Written by Giuseppe Galli

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

L’uragano Ida é nel golfo del Messico, mentre l’uragano Nora spaventa la Baja California

editoriale italiano

Pochettino non vuole pensare che Mbappé potrebbe lasciare il PSG