in , , ,

L’economia americana verso la recessione dopo il secondo trimestre in perdita

editoriale italiano

L’economia statunitense si è contratta per il secondo trimestre consecutivo da aprile a giugno, colpendo una regola empirica ampiamente accettata e riconosciuta che porta alla recessione, lo ha riferito questa mattina il Bureau of Economic Analysis.
Sotto la pressione dell’aumento dell’inflazione, dell’aumento dei tassi di interesse e dell’intensificarsi delle pressioni sulla catena di approvvigionamento, il prodotto interno lordo è sceso dello 0,9% nel periodo, dopo un calo dell’1,6% nel primo trimestre. La stima del Dow Jones prevedeva un guadagno dello 0,3%.
Ufficialmente, il National Bureau of Economic Research dichiara recessioni ed espansioni e probabilmente non darà un giudizio sul periodo in questione per mesi se non di più.
Ma una seconda lettura diretta negativa del PIL incontra una visione di base di lunga data della recessione, nonostante le circostanze insolite del declino. Il PIL è la misura più ampia dell’economia e comprende il livello totale di beni e servizi prodotti durante il periodo.

Written by Miriam Parodi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Un diamante rosa da 170 carati é stato scoperto in Angola

editoriale italiano

Aereo Virgin da Londra a Los Angeles dirottato su Salt Lake City per un passeggero fuori controllo