in , , ,

Una dozzina di scuole in Nuova Zelanda ha ricevuto minacce di un attacco bomba

editoriale italiano

Almeno una dozzina di scuole in tutta la Nuova Zelanda hanno ricevuto minacce di bombe che hanno causato disagi diffusi per quello che si é dimostrato essere un possibile attacco informatico dall’estero.
Molte delle scuole colpite, situate nelle regioni di Ashburton, Dunstan, Geraldine, Greymouth, Kaikoura, Levin, Masterton, Queenstown, Rolleston, Takaka, Palmerston Northwere e Whanganui, sono state chiuse o evacuate di conseguenza.
L’interruzione di oggi è arrivata 24 ore dopo che un precedente attacco di minacce era stato effettuato tramite chiamate false a quattro scuole neozelandesi a Gisborne, Thames e Waikato, nell’Isola del Nord del paese. Cherie Taylor-Patel, presidente della Federazione dei presidi della Nuova Zelanda, ha detto all’emittente pubblica Radio New Zealand (RNZ) di aver parlato con il Ministero dell’Istruzione degli sviluppi.
“Il ministero ha affermato che dalle informazioni in loro possesso si é trattato in realtà di un attacco hacker proveniente dall’estero”, ha detto Taylor-Patel.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Sebastian Vettel a fine stagione si ritira dalla Formula 1

editoriale italiano

Un diamante rosa da 170 carati é stato scoperto in Angola