in , ,

L’Australia discute per non ammettere i giocatori non vaccinati agli Australian Open

editoriale italiano

Il premier dello stato di Victoria, Daniel Andrews ha affermato che il suo governo non richiederà permessi di viaggio per consentire ai giocatori di tennis non vaccinati di competere agli Australian Open. Il primo ministro Scott Morrison ha dichiarato oggi che i giocatori non vaccinati sarebbero stati liberi di competere al Grande Slam dopo aver passato una quarantena di due settimane per il Covid-19 a condizione che lo stato di Victoria, che ospita il torneo a Melbourne, richieda i permessi per loro.
Andrews ha detto che il suo stato non avrebbe presentato tali richieste: “A nome di ogni vittoriano vaccinato che ha fatto la cosa giusta, il mio governo non chiederà un’esenzione per nessun giocatore non vaccinato”, ha detto ai giornalisti.
“Se non richiediamo un’esenzione, non verrà concessa alcuna esenzione e quindi l’intera questione sarà sostanzialmente risolta”.
I confini dell’Australia sono stati effettivamente sigillati per 18 mesi a causa della pandemia di Covid-19, sebbene le autorità approvino le esenzioni di viaggio per casi speciali.
Victoria è stato lo stato più colpito d’Australia, con la sua capitale Melbourne bloccata sei volte. Il sesto blocco si è concluso venerdì, ma solo per gli adulti completamente vaccinati.
Gli adulti non vaccinati rimangono banditi da pub, ristoranti, eventi sportivi e altre parti e potrebbero essere esclusi fino al 2022.

Written by andrea montelli

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano mavic air 2

Dji Mavic Air 2, ancora tra i migliori droni in circolazione

editoriale italiano

Biden accusa la Cina di minare la stabilità nel sud-est asiatico