in , ,

Facebook sospende Instagram per bambini dopo le critiche ricevute

editoriale italiano

Facebook ha dichiarato che sta sospendendo lo sviluppo di una versione della sua app di condivisione di foto su Instagram per bambini di età inferiore ai 13 anni, dopo le diffuse critiche al piano. La decisione di mettere in pausa l’app per bambini arriva mentre Facebook è alle prese con le ricadute di una serie di avvizziti rapporti del Wall Street Journal che rivelano che le ricerche dell’azienda hanno mostrato che é consapevole del danno che Instagram può fare alla salute mentale degli adolescenti.
L’annuncio di Facebook arriva pochi giorni prima di un’udienza davanti ai senatori statunitensi che è stata istituita in risposta all’indignazione che ha seguito la serie del Journal.
Il capo di Instagram Adam Mosseri si è lamentato del fatto che il progetto rivolto ai bambini, che avrebbe creato una versione dell’app per i più piccoli supervisionata dai genitori, fosse stato ampiamente frainteso.
“Abbiamo avviato questo progetto per affrontare un problema importante riscontrato nel nostro settore: i bambini acquistano telefoni sempre più giovani, travisano la loro età e scaricano app destinate a chi ha 13 anni o più”, ha affermato in una nota.
“Crediamo fermamente che sia meglio per i genitori avere la possibilità di dare ai propri figli l’accesso a una versione di Instagram progettata per loro, dove i genitori possono supervisionare e controllare la loro esperienza, piuttosto che fare affidamento sulla capacità di un’app di verificare l’età di bambini troppo piccoli per avere un documento d’identità”, ha aggiunto.
“Mentre sosteniamo la necessità di sviluppare questa esperienza, abbiamo deciso di mettere in pausa questo progetto”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Luca Morisi, addetto social di Matteo Salvini, sotto inchiesta per droga

editoriale italiano

Il presidente sudcoreano Moon Jae-in vuole vietare il consumo di carne di cane nel suo paese