in , , ,

Oltre i 50 anni dormire 5 ore a notte aumenta il rischio di malattie croniche

editoriale italiano

Secondo un nuovo studio, le persone di età superiore ai 50 anni che dormono cinque ore o meno per notte potrebbero essere maggiormente a rischio di sviluppare malattie croniche.
Lo studio, pubblicato sulla rivista PLOS Medicine, ha esaminato 8.000 dipendenti pubblici nel Regno Unito che non avevano malattie croniche all’età di 50 anni, nel corso di 25 anni. Durante quel lasso di tempo, gli scienziati dello studio hanno chiesto a tutti i partecipanti di riferire orari e situazioni specifiche collegate alle loro abitudini collegate al sonno.
Secondo i risultati dello studio, coloro che hanno dormito cinque ore o meno hanno affrontato un rischio maggiore del 30% di malattie croniche rispetto a coloro che hanno dormito almeno sette ore. All’età di 70 anni, quella probabilità per le persone che dormono meno di cinque ore aumentava e superava il 40%.
“Man mano che le persone invecchiano, le loro abitudini del sonno e la struttura del sonno cambiano”, ha affermato in un comunicato stampa Severine Sabia, autrice principale dello studio e ricercatrice presso l’Institute of Epidemiology and Health dell’University College London.
Le malattie croniche monitorate nello studio includevano: diabete, cancro, malattia coronarica, ictus, insufficienza cardiaca, broncopneumopatia cronica ostruttiva, malattia renale cronica, malattie del fegato, depressione, demenza, disturbi mentali, Parkinson e artrite.

What do you think?

182 Points
Upvote Downvote

Written by Cinzia Grandi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Archer Aviation punta a costruire 250 aerotaxi nel 2025

editoriale italiano

Unilever ha ritirato più di 10 shampoo secchi che potrebbero contenere livelli elevati di benzene