in , , ,

La Russia lascerà la Stazione Spaziale Internazionale dopo il 2024

editoriale italiano

La Russia ha dichiarato che rinuncerà a far parte della Stazione Spaziale Internazionale dopo il 2024.
Il responsabile capo delle operazioni spaziali del paese ha confermato la mossa e ha detto che la Russia si concentrerà invece sulla costruzione della propria stazione.
Yuri Borisov è il nuovo leader della società spaziale controllata dallo stato, Roscosmos. I funzionari spaziali russi hanno precedentemente menzionato un piano per lasciare la ISS nel 2024, ma questa è la prima volta che è stato ufficialmente confermato dal capo di Roscosmos.
L’annuncio della Russia arriva tra le crescenti tensioni con l’Occidente mentre il Cremlino continua la guerra in Ucraina. In questo momento, i cosmonauti russi sono attualmente a bordo della ISS con astronauti europei. La ISS è in realtà una combinazione di due stazioni spaziali. Uno è noto come segmento russo e uno è noto come modulo americano.
La Nasa in precedenza aveva condannato il Cremlino e i cosmonauti, incluso Artemyev, per essersi seduti per una foto con accuse politiche mentre si trovavano sulla ISS.
Nonostante le tensioni, l’agenzia spaziale statunitense e Roscosmos hanno un accordo che gli astronauti possono ancora volare sui razzi russi.
I cosmonauti russi potranno anche viaggiare sulla ISS tramite SpaceX. L’accordo significa che sulla ISS dovrebbero esserci sempre almeno un americano e un russo alla volta.

Written by Paolo Rizzi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

L’aumento degli attacchi di squali potrebbe essere collegato al cambiamento climatico

editoriale italiano

Lufthansa costretta a cancellare oltre 1000 voli per lo sciopero degli operatori di terra