in , ,

Pink si offre di pagare la multa inflitta alla squadra di beach handball norvegese

Pink si offre di pagare la multa inflitta alla squadra di beach volley norvegese

La specialità della pallamano da spiaggia, definita come beach handball ha molto successo tra le ragazze. Quando nei giorni scorsi la federazione ha multato per 1.500 euro la nazionale norvegese per non aver indossato il bikini per giocare, la notizia ha reso questo sport e questa squadra famosi in tutto il mondo.
Ad uscirne con le ossa rotte alla fine é stata la federazione che ne ha ricavato una gran brutta figura.
La famosa cantante Pink é uscita allo scoperto decidendo di offrirsi pubblicamente di pagare le multe inflitte alla squadra femminile di beach handball norvegese.
In realtà il rifiuto delle ragazze era riferito allo slip del bikini solamente, ma la scelta non ha tolto ne dato nulla di sbagliato allo sport del beach handball.
Il fatto di multarle per questo invece ha tolto parecchio in ottica sportiva.
Arrivare a identificare uno sport imponendo un abbigliamento definito non fa altro che limitare la capacità di espressione dello sport stesso.
E’ giusto che ogni sport abbia il proprio abbigliamento, ma alla fine questo é un aspetto di gran lunga secondario alla prestazione in sé.
Dunque multare nel 2021 delle ragazze perché invece di uno slip da bikini indossano pantaloncini sportivi, urta l’intelligenza di qualsiasi sportivo o appassionato di sport che possa leggere di queste notizie. Sembra quasi di essere tornati indietro nel tempo di almeno 50 anni.

Written by Miriam Parodi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

A causa della variante Delta gli Stati Uniti non alleggeriranno le restrizioni per chi viaggia

A causa della variante Delta gli Stati Uniti non alleggeriranno le restrizioni per chi viaggia

Obbligo vaccino per gli insegnanti

Obbligo vaccino per gli insegnanti