in , ,

Tesla annulla la nuova versione di self driving dopo che sono stati riportati falsi avvisi di collisioni e problemi vari

editoriale italiano

Il produttore di auto elettriche statunitense Tesla, ieri ha annullato l’ultima versione del suo software beta Full Self-Driving (FSD), meno di un giorno dopo il suo rilascio, dopo che gli utenti si sono lamentati di falsi avvisi di collisione e altri problemi.
La battuta d’arresto arriva quando Tesla è sotto controllo normativo sulla sicurezza della sua tecnologia di guida semi-autonoma, che chiama “FSD”.
“Abbiamo riscontrato alcuni problemi con la versione 10.3, quindi dobbiamo tornare temporaneamente a 10.2”, ha detto l’amministratore delegato Elon Musk in un post su Twitter.
“Si prega di notare che questo è prevedibile con un software beta. È impossibile testare tutte le configurazioni hardware in tutte le condizioni con QA interno (garanzia di qualità), quindi beta pubblica”, ha affermato lo stesso Musk.
Il rilascio del nuovo sistema di assistenza alla guida per alcuni proprietari di modelli Tesla, che secondo la società presentava numerosi miglioramenti, era stato annunciato venerdì 22 ottobre, ma le segnalazioni di problemi tra cui anche le false collisioni non hanno tardato ad arrivare all’azienda che ha preferito fare un passo indietro alla versione precedente, anche perché la guida semi-autonoma di Tesla é uno degli aspetti principali che ne hanno sancito il successo.

Written by Giuseppe Galli

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Vanessa Bryant ha fatto causa alla contea di Los Angeles per le foto scattate subito dopo l’incidente e fatte circolare sui social

editoriale italiano

L’addio di Ronaldo é stato solo un bene per la Juventus