in , , ,

Il regime militare di Myanmar ha giustiziato 4 persone a favore della democrazia

editoriale italiano

Il regime militare di Myanmar ha giustiziato quattro persone, tra cui un deposto legislatore pro-democrazia e un attivista di spicco, nel primo uso della pena di morte in oltre tre decenni, secondo quanto riportato dai media statali questa mattina.
Kyaw Min Yu, noto anche come Jimmy, un leader del gruppo di attivisti che si oppose all’ex dittatore Ne Win e Phyo Zeya Thaw, un deputato civile deposto dal colpo di stato dell’anno scorso, erano tra i quattro. Sono stati accusati di tradimento e terrorismo da un tribunale militare e giustiziati per aver compiuto “atti terroristici brutali e disumani come l’omicidio di molte persone innocenti”, secondo il quotidiano inglese di proprietà statale Global New Light of Myanmar.
Le esecuzioni sono le prime ad essere eseguite nella nazione a stragrande maggioranza buddista del sud-est asiatico dal 1988 e seguono circa 2.000 uccisioni extragiudiziali di civili da parte delle forze militari in meno di 18 mesi, secondo le stime del mese scorso dell’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani.

What do you think?

182 Points
Upvote Downvote

Written by Miriam Parodi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Gli spunti interessanti di Kodachrome su Netflix

editoriale italiano

Eutelsat e OneWeb sono in trattative per una fusione