in ,

La Corea del Nord si é rimessa a provocare

editoriale italiano

Quest’oggi la Corea del Nord ha lanciato due missili balistici nel Mar del Giappone, nella sua prima provocazione alla Casa Bianca con la nuova amministrazione Biden.
I missili sono caduti nelle acque che si trovano tra la Corea del Nord e il Giappone, ed hanno evitato non di molto la zona economica di quest’ultimo, ha detto in una nota il primo ministro giapponese Yoshihide Suga.
Suga ha condannato le azioni di Pyongyang e ha detto che “minaccia la pace e la sicurezza del Giappone e della regione”. Ha osservato che le azioni della Corea del Nord violano le risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.
Il lancio di giovedì è stato il primo test di missili balistici dal marzo 2020 e Suga ha detto che i funzionari devono essere “più vigili e attenti che mai”.
La Corea del Nord ha anche testato i missili da crociera durante il fine settimana, che non sono vietati dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.
La preoccupazione a livello internazionale cresce e per quanto il dittatore nord coreano ami provocare, potrebbe un giorno arrivare il momento giusto per metterlo con le spalle al muro, un pò come a suo tempo si era reso necessario per Saddam o per Gheddafi che per anni abbiamo rispettato per soldi nonostante da decenni si sapeva che erano da fermare.

Written by andrea montelli

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Canale di Suez ancora bloccato

editoriale italiano

Italia – Irlanda del Nord: 2-0