in ,

Prete contagiato muore dopo che ha rifiutato il respiratore per lasciarlo ad un giovane

editoriale italiano

Da sempre la parte più bella della chiesa é quella che nessuno vede sulle pagine dei giornali. Un prete italiano che era stato contagiato dal coronavirus é morto dopo che ha lasciato il suo respiratore ad un paziente anch’egli contagiato ma molto più giovane.
Don Giuseppe Berardelli, 72 anni, era il parroco di Casnigo, un piccolo paesino a circa 60 km a nord di Milano.
Una volta confermata la sua positività al coronavirus é stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Lovere, in provincia di Bergamo.
Ma in ospedale, resosi conto della situazione estrema, ha rifiutato di utilizzare il respiratore per sé e ha chiesto che venisse dato ad un paziente appena ricoverato ma ben più giovane. Una persona sconosciuta, mai vista prima.
Ma questo era don Giuseppe Berardelli, che amava la vita e le moto.

View image on Twitter

Written by Manuela Paolini

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Coppia ingerisce prodotto chimico con lo stesso principio di un farmaco contro il coronavirus

editoriale italiano

Italia chiusa a tempo indeterminato