in , ,

Gli Stati Uniti potrebbero avere la pandemia sotto controllo entro la prossima primavera

editoriale italiano

Secondo il dott. Anthony Fauci se la “maggioranza schiacciante” della popolazione verrà vaccinata, gli Stati Uniti potrebbero avere la pandemia sotto controllo entro la primavera del 2022.
Da un punto di vista scientifico sono stati analizzati dati e proiezioni a sufficienza dopo mesi di vaccinazioni che portano tutte nella medesima direzione.
Vaccinarsi é la sola arma di protezione che si può pensare di avere in questo momento storico contro il covid-19. Non esistono alternative e se si pensa di voler tornare alla normalità sia sul lavoro che nella vita privata allora si deve sapere che questa é l’unica opzione possibile.
Il resto al momento sono solo ideologie che lasciano il tempo che trovano. Le vite si salvano sulla base di dati concreti e verificati.
Questi dati non lasciano scampo all’interpretazione. La vaccinazione é la sola opzione che permette di ridurre notevolmente il rischio di contagio e ancor più quello di morte.
Dunque l’esortazione del dottore più famoso d’America in ambito di pandemia, a vaccinarsi tutti é confermata dai dati che il signor Fauci può tranquillamente dimostrare.
Qualora la maggior parte degli americani dovesse comprendere questo, si aprirebbe un’opportunità unica e forse anche irripetibile di lasciarsi la pandemia alle spalle per sempre e questo potrebbe avvenire entro la primavera del 2022.
Ma se le vaccinazioni continueranno ad andare a rilento e ancora troppe persone si rifiuteranno di farle, allora la situazione potrebbe perdurare per molto più tempo e si vivrebbe di un epoca fatta di ondate da covid, una dietro l’altra con nuove varianti ogni anno e per diversi anni.

Written by Giuseppe Galli

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

La rivolta inglese contro McDonald’s che in tutto il Regno Unito ha esaurito il milkshake

editoriale italiano

Airbnb offre alloggi gratuiti per 20 mila rifugiati afgani