in ,

Il Bayern Monaco travolge la Lazio

editoriale italiano

Il risultato finale la dice lunga e questa vota testimonia la netta differenza tra le due squadre. Pensare all’Europa é una cosa e la Lazio di Inzaghi ha fatto miracoli in questi anni per meritarsela. Pensare al vertice dell’Europa invece é un’altra storia. Pensare di poter competere con le migliori diventa un’avventura improponibile per la maggior parte dei club.
La Lazio ha perso la sfida di Champions contro una delle squadre più forti al mondo e tra le più forti di sempre in ambito calcistico. Ma non ha perso per mancanza di volontà o di stimoli, ha perso perché la differenza é troppo netta. Niente altro da aggiungere.
Il calcio italiano soffre molto di apatia, di adeguamento ai canoni nazionali che richiedono ritmi di gioco di gran lunga più bassi. Non é un problema Lazio é un problema di tutte le squadre. La sola squadra italiana ad avere un ritmo Champions é l’Atalanta, già detto e ripetuto mille volte. Purtroppo la squadra di Gasperini non ha il budget di un Bayern Monaco dunque cerca di ridurre il gap raddoppiando il ritmo di gioco. Ma questo accade all’Atalanta con una rosa abbastanza limitata e di certo non piena di nomi da stella Michelin.
Tutte le altre non lo hanno ancora capito. Se non si alza il ritmo di gioco, non si arriva da nessuna parte in Europa. Si investono milioni per personaggi calcistici che sono personaggi e non più giocatori di alto livello, che prima andavano in pensione in America nella MLS o in Cina, adesso qualcuno passa dall’Italia che si mangia meglio e non si sta poi così male. Se il calcio italiano non decide di cambiare impostazione e di crescere in mentalità, affidandosi ai giovani prima di tutto, non potremo mai ridurre questo gap enorme con le squadre più forti al mondo.

Written by Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Sta per arrivare la terza ondata

editoriale italiano

L’alta velocità la causa dell’incidente di Tiger Woods