in ,

Sta per arrivare la terza ondata

editoriale italiano

Tenetevi forte ci direbbero se fossimo in mare. La terza ondata potrebbe essere la più forte e devastante in assoluto. Non pensiamo di aver imparato a gestire il virus perché proprio questa ondata coprirà un numero enorme a causa delle varianti di covid.
Inutile fare falsi allarmismi, ma altresì inutile continuare a tenere nascosto o sottotono la situazione reale.
L’aspetto più meschino é che questa variante prevalente raggiunge i bambini e i ragazzini.
Purtroppo bisogna tenersi forte, come dicevamo all’inizio di questo articolo e per quanto possibile correre ai ripari. Si deve accettare un forte inasprimento delle regole sul distanziamento e sugli spostamenti. Non possiamo pensare di poter gestire la situazione a piccole zone o macchie geografiche, lasciando aperte le scuole e pensando di poter affrontare la terza ondata in questo modo.
L’esperienza in altri paesi lo ha ampiamente dimostrato. Bisogna intervenire con un blocco unico, un lockdown forte come avevamo fatto lo scorso anno e poi ripartire gradatamente affiancando una campagna vaccinale potente.
Una scarpa ed una ciabatta non sono mai andate bene, non si può pensare di sconfiggere la pandemia e di affrontare una terza ondata solo dividendo a zone colorate le aree colpite maggiormente. La variante é già tra di noi, dobbiamo fermarne la diffusione o entro pochi giorni sarà un disastro.
Teniamoci forte dunque, l’ondata sta per colpirci.

Written by Marianna Longoni

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Draghi, é il momento del rigore

editoriale italiano

Il Bayern Monaco travolge la Lazio