in , ,

Dal 26 aprile siamo quasi tutti musi gialli

editoriale italiano

Con la conferma di un Rt a 0,81 l’Italia si prepara a riaprire. Da lunedì 26 Aprile la maggior parte dell’Italia torna in zona gialla, questa volta vediamo per davvero la fine. Resta in rosso solo la Sardegna e in arancione la Calabria, la Sicilia, la Valle d’Aosta e la Basilicata. Riapriranno in zona gialla praticamente tutte le attività comprese quelle per la ristorazione. Si potrà tornare a fare sport di contatto come il calcio e molti altri. Si potrà tornare ad una parvenza di normalità che se affiancata, come promesso, da una campagna vaccinale importante, ci porterà per davvero verso la normalità definitiva entro pochi mesi.
Non dobbiamo, per senso civico, abbassare la guardia e nemmeno la mascherina, dobbiamo evitare comunque assembramenti, ma almeno possiamo riprendere a vivere le nostre vite come un tempo. Soprattutto abbiamo visto che la mossa del lockdown di marzo e la vaccinazione di massa stanno dando i loro frutti dunque dobbiamo insistere sino a che almeno la stragrande maggioranza della popolazione non avrà ricevuto il vaccino e raggiungeremo l’immunità di gregge.

Written by Cinzia Grandi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

La Gran Bretagna non é più in emergenza pandemica da covid-19

editoriale italiano

Rousseau – M5S, debiti da saldare, tutti in cassa integrazione