in , ,

Boris Johnson non cede sulla finale a Wembley

Boris Johnson non cede sulla finale a Wembley

Nonostante la situazione nel Regno Unito non sia delle migliori in termini di contagi e di controllo del covid, nonostante Draghi e la Merkel abbiano sollevato qualche perplessità sul fatto di dover disputare le semifinali e la finale del campionato d’Europa a Wembley, il premier britannico non cede di un millimetro.
Boris Johnson oggi ha confermato che la finale si terrà in Inghilterra così come le semifinali. Ha anche rincarato la dose confermando la capienza per il 75% dello stadio, ovvero oltre 60 mila spettatori.
Una mossa decisa e secca volta proprio a colpire coloro che dubitano delle capacità del governo inglese di contenere i contagi da covid soprattutto in merito alla nuova variante Delta.
Resta però un dato di fatto. Alla finale mancano ancora diversi giorni ed in questo momento il Regno Unito non sembra in grado di poter garantire nulla in termini di controllo dei contagi. Anzi, si attendono proprio le prossime ore per avere dati confortanti a riguardo perché le proiezioni al momento non danno una situazione tranquilla.
In questo caso la politica conta poco, ma la dimostrazione di forza di Johnson ancora una volta ha tutto un sapore politico.

Written by Matteo Tinelli

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Rischia 1 anno di carcere l’uomo che ha rubato un lemure in uno zoo

La Casa Bianca non raggiungerà l'obiettivo di vaccinati entro il 4 luglio

La Casa Bianca non raggiungerà l’obiettivo di vaccinati entro il 4 luglio