in ,

Surfista uccisa da un fulmine

editoriale italiano

Una surfista che si preparava a partecipare alle Olimpiadi di quest’anno è stata uccisa da un fulmine proprio mentre entrava in acqua.
Katherine Diaz, da El Salvador, si stava allenando per un imminente evento di qualificazione nel suo paese natale quando è morta sul colpo venerdì scorso.
I media locali hanno detto che la 22enne si trovava sulla spiaggia di El Tunco, a circa 10 miglia (16 km) a sud della capitale San Salvador, quando è stata colpita da un fulmine poco dopo essere entrata nell’oceano.
Diaz aveva gareggiato in eventi internazionali di surf e sperava di entrare a far parte della squadra per i Giochi di Tokyo, dove il surf è incluso per la prima volta.
L’International Surfing Association, l’organo di governo dello sport, ha inviato le sue “sentite condoglianze” e ha twittato: “Katherine incarnava la gioia e l’energia che rendono il surf così speciale e caro a tutti noi, come ambasciatrice globale di questo sport.
“Ha eccelso a livello di competizione internazionale, rappresentando il suo paese con orgoglio sia ai World Surfing Games che all’ISA World Jr Surfing Championship.”
Il funerale di Katherine è stato ieri: i media in El Salvador hanno twittato una foto della sua tavola da surf accanto alla sua bara, insieme a fiori e foto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Trump ritorna sui social con una sua piattaforma

editoriale italiano

Casi da covid in aumento in Germania