in , ,

Non finiamo per credere ai talebani

editoriale italiano

Non commettiamo l’errore di credere ai talebani. Hanno ampiamente dimostrato in passato che usano per parole per raggirare ed imbrogliare.
Le donne non saranno mai al sicuro e rispettate in un governo gestito e controllato dai talebani e non accetteranno mai che le donne possano avere posizioni lavorative di controllo.
Verranno frustate e/o uccise come accadeva in passato, come é sempre accaduto.
Dare ai talebani lo spazio per una dimostrazione di fiducia significa dimenticarsi del passato e dei gesti atroci di cui si sono resi protagonisti.
Pensare che possano cambiare significa mancare di rispetto alle migliaia di persone morte in nome della libertà.
Non arriviamo nemmeno a pensarlo che potranno cambiare perché non lo faranno mai. Non é sbagliato quanto affermato da Biden, non avrebbe senso far ammazzare altri soldati americani per una guerra che gli stessi afgani non vogliono combattere. Ma questo potrà un giorno ritorcersi contro di noi occidentali.
Se l’Afghanistan torna ad essere fuori controllo come 20 anni fa si rischia che nuove forme di terrorismo potranno essere create all’interno del paese per poi essere esportate nel mondo occidentale. Alla fine questi 20 anni non sarebbero serviti a niente.
Le notizie arrivano da ogni parte dell’Afghanistan. I talebani hanno ripreso a giustiziare innocenti.
Hanno ripreso a frustare donne in ogni occasione ed é facile credere che non appena le truppe inglesi e americane lasceranno l’aeroporto e l’evacuazione sarà terminata, questa ondata di crudeltà sarà legge nel paese.
I talebani non sono cambiati e non commettiamo l’errore di pensare che potranno cambiare.

Written by Matteo Tinelli

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Terza dose inevitabile per tutti

editoriale italiano

Pesanti e programmati disservizi Sky