in , ,

Il dubbio che lo abbiano fatto di proposito

editoriale italiano

Per quanto vero e confermato che la J.P.Morgan é interessata a sostenere il progetto SuperLega, rimane un forte dubbio in queste ultime ore. Se lo avessero fatto di proposito?
Mi spiego, se avessero creato una SuperLega senza curarsi se sarebbe partita o meno, ma solo per chiedere di più, in questo caso meglio usare il termine pretendere di più, dalla UEFA?
Tutto gira attorno all’assetto economico disastrato. Sono state gestite aziende di calcio come si gestisce un’attività fallimentare in cui qualcuno ha messo dei capitali e che non interessa a nessuno. E’ sempre stata questa la sensazione tra incompetenza generale, incapacità, assegnazione dei posti importanti a personaggi da bar. Ci siamo persino abituati negli anni a vedere persone che non sapevano nemmeno parlare italiano in maniera corretta e tanto meno l’inglese, a gestire aspetti cardine di società che girano milioni di euro al giorno. Spesso ci si chiedeva:”ma dove l’hanno trovato questo?”. “Ma possibile che con tutti i managers in circolazione nel calcio ci finiscano questi incompetenti?” Il risultato é sotto i nostri occhi, debiti stratosferici ed incapacità persino nella gestione di questa situazione debitoria.
Ora però, se si dovesse scoprire che tutto é stato fatto per costringere la UEFA a dare più soldi a questi club, allora tutto sarebbe da rivedere, considerando sanzioni pesantissime, perché questo non mancherebbe di rispetto solo alle piccole del calcio, ma persino al tifoso, all’appassionato che a volte fa sacrifici enormi per pagarsi la tessera per lo stadio o l’abbonamento per vedere la propria squadra del cuore. Se questo é lo scopo principale della SuperLega, allora dobbiamo fermare tutto, approfondire e se necessario passare ai fatti restituendo al mittente, pesantemente, le pretese avanzate e a quel punto che falliscano pure le tanto blasonate società di debiti.

Written by Paolo Rizzi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

La casa di carte della SuperLega si sfalda da sola

editoriale italiano

Perso contatto con un sottomarino indonesiano con 53 marinai a bordo