in ,

Ramadan con restrizione

editoriale italiano

Come ogni anno arriva il tempo del Ramadan e mai come quest’anno la preghiera decide di seguire le linee guida dei governi.
Accade un pò in tutto il mondo e l’immagine di questa moschea in Egitto fa capire quanto la preghiera e la devozione verso il proprio dio non scoraggino i fedeli a rinunciare ai loro riti più classici.
Ecco dunque che il distanziamento sociale raccontato da questa immagine ha raggiunto anche il Ramadan, si é infilato anche nelle moschee ed ha reso possibile la condivisione con il virus maledetto che sta uccidendo migliaia di persone ogni giorno nel mondo.
Alcuni lo vedono come un segno pericoloso, in molto pensano, come per le Chiese in Italia, che anche le moschee debbano essere chiuse, in ogni angolo del mondo.
Molti però ci vedono una luce importante, che traduce la volontà di resistere e lottare per arrivare un giorno a sconfiggere questo virus definitivamente.
In pratica si sceglie di convivere con il virus invece di temerlo.

Written by Thomas Longhi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Facebook cancella pagine anti-quarantena

editoriale italiano

Novak Djokovic rifiuterebbe la vaccinazione anti-coronavirus