in , ,

Pochettino si sta rendendo conto quanto é difficile gestire Messi

editoriale italiano

Ricordate le parole di Guardiola in merito al trasferimento di Cristiano Ronaldo al Manchester…? Disse più o meno: “uno come Ronaldo sceglie lui dove giocare”.
Ecco, per Messi la situazione non é migliore anzi forse é anche peggiore. Attorno a Messi ci costruisci una campagna acquisti dedicata, per arrivare ad avere una squadra che giochi per lui e non con lui solamente.
Questo non é stato fatto a Parigi quando Messi é stato preso più per una scelta di marketing che sportiva ed oggi se ne vedono i risultati.
Messi nel PSG di Pochettino ci sta come l’ananas sulla pizza, ad alcuni può piacere, ma alla maggior parte fa venire i brividi.
Il PSG non é il Barcellona dove tutto era stato impostato attorno a Messi e alle sue scelte e persino ai suoi capricci. Il PSG era già una squadra All Star prima che Leo arrivasse a Parigi, con lui si sono trasformati in una squadra in stile Globe-trotters americani, che potrebbero girare il mondo a fare esibizioni di palleggi. Perché alla fine é servito ancora Icardi, al 93esimo per vincere. Alla fine Messi é stato sostituito e non l’ha presa bene, perché Messi non lo cambi senza accordi pre-partita in cui lui ti chiede di fare solo una parte di gara.
Ecco dunque, ricordate la frase di Guardiola…? Riportata su Messi sarebbe: “Leo non lo cambi quando vuoi tu, decide lui se e quando uscire dal campo…”.

Written by Davide Foschi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Il nuovo Toyota Tundra 2022 sta facendo innamorare tutti quanti

editoriale italiano

Migranti inseguiti a cavallo al confine tra Stati Uniti e Messico