in , ,

Evacuazioni in corso dopo l’eruzione di un vulcano all’isola spagnola di La Palma

editoriale italiano

Un vulcano sull’isola spagnola di La Palma, nell’Oceano Atlantico, ha cominciato ad eruttare ieri dopo una settimana di attività sismica, spingendo le autorità ad accelerare le evacuazioni per oltre 1.000 persone mentre i flussi di lava si sono insinuati verso le case isolate sul fianco della montagna.
L’Istituto di vulcanologia delle Isole Canarie ha riportato l’eruzione su Cumbre Vieja, che non aveva più registrato attività vulcaniche dal lontano 1971. Enormi pennacchi rossi sormontati da fumo bianco e nero sono stati proiettati lungo la cresta vulcanica che gli scienziati avevano seguito da vicino per l’accumulo di lava fusa sotto la superficie e di giorni di continui piccoli terremoti.
L’esplosione è avvenuta in una zona conosciuta come Cabeza de Vaca sul versante occidentale della dorsale vulcanica che scende verso la costa.
Una colata di lava nera con una punta ardente ha iniziato a scivolare verso alcune case nel villaggio di El Paso. Il sindaco Sergio Rodríguez ha affermato che 300 persone erano in pericolo immediato e sono state tutte evacuate dalle loro case e inviate al campo di calcio di El Paso. Le strade sono state chiuse e le autorità hanno invitato i curiosi a non avvicinarsi alla zona.
La Palma, con una popolazione di 85.000 abitanti, è una delle otto isole dell’arcipelago spagnolo delle Isole Canarie al largo della costa occidentale dell’Africa. Nel punto più vicino all’Africa, sono a 100 chilometri dal Marocco.
Un terremoto di magnitudo 3,8 è stato registrato poco prima dell’eruzione e le vibrazioni dell’attività sismica sono state avvertite anche sulla superficie.

Written by Thomas Longhi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Juventus – Milan quante poche certezze

editoriale italiano

Biden esce per un giro in bicicletta in spiaggia e non risponde a nessuna domanda