in , ,

Nasce la SuperLega del calcio

editoriale italiano

Poco dopo la mezzanotte arriva il comunicato in cui si riporta che 12 club europei di calcio confermano un accordo per la creazione di una competizione internazionale infrasettimanale, la SuperLeague.
Scontata la spaccatura con la UEFA e con la FIFA, che naturalmente ha minacciato di tagliare fuori queste squadre dalle proprie competizioni.
Da un lato però chi ha dato vita a questa SuperLega sa bene che la UEFA non può vivere senza i nomi dei club più blasonati. Dall’altro era ovvio che coloro che hanno dato vita alla SuperLega sapessero bene a quali conseguenze sarebbero andati incontro.
Dunque tutto preventivato. Il calcio con la SuperLega diventa ancora di più uno spettacolo come accade in America per la Nba.
AC Milan, Arsenal FC, Atlético de Madrid, Chelsea FC, FC Barcelona, FC Internazionale Milano, Juventus FC, Liverpool FC, Manchester City, Manchester United, Real Madrid CF e Tottenham Hotspur hanno tutti aderito in qualità di Club Fondatori, riporta il comunicato notturno. Altri tre club aderiranno come Club Fondatori prima della stagione inaugurale, che dovrebbe iniziare già dalla prossima stagione calcistica a settembre 2021. Anche perché la UEFA ci proverà forse a fare una stagione a lasciare fuori le partecipanti a questa nuova Lega dalla Champions e dall’Europa League.
Comunque i fondatori auspicano l’avvio di consultazioni con UEFA e FIFA pur sapendo che sarà difficile trovare un accordo ma non improbabile. Non esisterebbe Champions senza Real Madrid o Barcellona, oltre che Juventus, Manchester City o Manchester United. Ma per il momento la UEFA é con le spalle al muro e si prepara a considerare le cause legali invece di parlare di dialogo.
Qualcuno lo chiama futuro e pensa dovesse essere un passaggio inevitabile, altri parlano di morte del calcio, ma alla fine il calcio é diventato da tempo uno spettacolo televisivo, uno show dove girano grandi quantità di soldi. Ecco, una SuperLega ne farebbe girare anche di più di soldi dagli sponsors e sarebbe ancora di più uno spettacolo da vedere.
Mancherebbero proprio le piccole squadre, quelle dei gironi iniziali di Champions, ma alla fine sarebbero proprio quelle a cui gli sponsor non prestano molta attenzione.

Written by Paolo Rizzi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Non permettiamo alla Russia di uccidere Navalny

editoriale italiano

Tifone impressionante ha raggiunto le Filippine