in ,

Un uomo in Indonesia ha trasformato 250 ettari in terreno fertile

editoriale italiano

Un tempo considerato pazzo dai compaesani, un uomo indonesiano di nome Sadiman ha trasformato verdi colline aride dopo 24 anni di sforzi, rendendo disponibili risorse idriche in una regione montuosa soggetta alla siccità in cui vive.
Affettuosamente chiamato “mbah” o “nonno”, il 69enne ha lavorato incessantemente per piantare alberi sulle colline di Giava.
“Ho pensato tra me e me, se non avessi piantato alberi di banyan, questa zona sarebbe diventata secca”, ha detto Sadiman.
“Nella mia esperienza, gli alberi di banyan e di ficus possono immagazzinare molta acqua.”
Le radici lunghe e diffuse di almeno 11.000 alberi di banyan e ficus che Sadiman ha piantato su oltre 250 ettari aiutano a trattenere le acque sotterranee e prevenire l’erosione della terra.
Grazie al suo sforzo, si sono formate sorgenti dove un tempo c’erano terreni aridi, la loro acqua é stata anche convogliata alle case e utilizzata per irrigare le fattorie.
Tuttavia, all’inizio, pochi abitanti del villaggio apprezzarono il suo lavoro. sembrava a tutti un’impresa impossibile da realizzare.
“La gente mi ha deriso per aver portato i semi dell’albero di banyan al villaggio, perché si sentivano a disagio e credevano che ci fossero degli spiriti in questi alberi”, ha aggiunto Sadiman.
Alcuni all’inizio pensavano addirittura che fosse un pazzo perché barattava gli alberi con le capre che allevava, ha raccontato un abitante del villaggio.
Alla fine però dopo tanti anni é una specie di eroe nella zona, ha portato l’acqua a molta gente e ha permesso di migliorare notevolmente la vita degli abitanti di queste zone.

Written by Miriam Parodi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Mojo Vision presenta le lenti a contatto con calendario e previsioni del tempo

editoriale italiano

La scrivania con trampolino é la novità della stagione