in , ,

Trovato un fossile di pinguino gigante di circa 30 milioni di anni fa

editoriale italiano

Un fossile di 34 milioni di anni scoperto da scolari su una spiaggia in Nuova Zelanda è stato confermato come una nuova specie di pinguino.
I bambini in un viaggio estivo di caccia ai fossili con l’Hamilton Junior Naturalist Club a Kawhia Harbour, Waikato, hanno scoperto i resti nel 2006.
E gli scienziati della Massey University in Nuova Zelanda hanno finalmente rivelato che lo scheletro apparteneva a una specie precedentemente sconosciuta agli umani.
Il pinguino gigante è stato chiamato “Kairuku waewaeroa”, con la seconda parte del nome che si ispira alla parola Maori per “gambe lunghe”.
Il dottor Daniel Thomas, docente di zoologia della Massey’s School of Natural and Computational Sciences, ha dichiarato: “Il pinguino è simile ai pinguini giganti di Kairuku descritti per la prima volta da Otago, ma ha le gambe molto più lunghe.
“Queste zampe più lunghe avrebbero reso il pinguino molto più alto degli altri Kairuku mentre camminava sulla terraferma, forse circa 1,4 metri di altezza, e potrebbero aver influenzato la velocità con cui poteva nuotare o la profondità in cui poteva immergersi”.
Si pensa che Kairuku waewaeroa abbia vagato per la costa della Nuova Zelanda da 34,6 a 27,3 milioni di anni fa e abbia sminuito i pinguini moderni con un’altezza stimata di 1 metro e 40 centimetri.
I ricercatori hanno utilizzato scansioni 3D per rivelare di più sull’antico pinguino, che sarebbe stato più alto di molti dei bambini che lo hanno scoperto.

Written by Miriam Parodi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Lake Eyasi - Zoom Torino - Chloe

Lake Eyasi Resort, con gli occhi di una bambina

editoriale italiano

Google Maps utilizzato per confermare un soggetto su una scena del crimine