in , , ,

Il Ghana conferma i primi casi del virus mortale Marburg

editoriale italiano

Il Ghana ha confermato i suoi primi due casi del virus mortale Marburg, una malattia altamente infettiva della stessa famiglia del virus che causa l’Ebola.
Entrambi i pazienti sono morti di recente in ospedale nella regione meridionale di Ashanti.
I loro campioni sono risultati positivi all’inizio di questo mese e ora sono stati verificati da un laboratorio in Senegal.
Funzionari sanitari nella nazione dell’Africa occidentale affermano che 98 persone sono ora in quarantena come casi sospetti di contatto.
Non esiste ancora un trattamento per il Marburg, ma i medici affermano che bere molta acqua e trattare sintomi specifici migliora le possibilità di sopravvivenza di un paziente.
Il virus viene trasmesso alle persone dai pipistrelli della frutta e si diffonde tra gli esseri umani attraverso la trasmissione di fluidi corporei.
È una malattia grave, spesso fatale, con sintomi quali mal di testa, febbre, dolori muscolari, vomito di sangue e sanguinamento.
In Africa, precedenti focolai e casi sporadici sono stati segnalati in Angola, Repubblica Democratica del Congo, Kenya, Sud Africa e Uganda, afferma l’OMS. Il primo focolaio di Marburg in assoluto è stato in Germania nel 1967, dove morirono sette persone.
Il virus ha ucciso più di 200 persone in Angola nel 2005, l’epidemia più mortale mai registrata secondo l’organismo sanitario globale.

What do you think?

182 Points
Upvote Downvote

Written by Manuela Cigoli

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Jennifer Lopez e Ben Affleck si sono sposati a Las Vegas

editoriale italiano

H&M chiude le sue attività in Russia