in ,

L’Europa valuta sanzioni alla Russia per l’arresto di Navalny

editoriale italiano

Alexey Navalny é stato arrestato ingiustamente. Su questo possiamo esserne certi. La sua storia é stata resa pubblica dallo stesso protagonista che non ha mai smesso un minuto, nonostante le avversità, di credere nella giustizia.
Solo che in Russia la giustizia ha due facce diverse. La prima e più pesante é quella di Putin che alla fine é il nemico principale di Navalny. Il peso politico del capo del Cremlino é qualcosa di inconcepibile in un mondo democratico moderno.
Ma l’unico modo di opporsi a Putin é quello di fronteggiarlo politicamente in maniera trasparente come ha fatto Navalny.
Se non fosse che prima é stato avvelenato… non si sa da chi e poi é stato arrestato con una scusa assurda.
L’Unione Europea ha preso una netta posizione in proposito a questa faccenda e sta valutando sanzioni contro la Russia proprio per come ha gestito la situazione con Navalny. Difficilmente si raggiungerà un accordo con tutti, visto che molti esponenti del governo russo investono in diversi paesi europei e non con pochi soldi, ma qualcuno potrebbe muoversi nelle prossime settimane e farlo in maniera decisa.

Written by Thomas Longhi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Schwazer, che rivincita

editoriale italiano

La Stella Rossa doma un Milan stanco