in , , ,

Generale inglese ammette che il Regno Unito sarà più debole dopo che avrà inviato carri armati e artiglieria all’Ucraina

editoriale italiano

L’esercito britannico diventerà temporaneamente più debole e meno in grado di combattere la Russia dopo aver ceduto carri armati e artiglieria all’Ucraina, ha detto il suo massimo generale in un’ammissione insolitamente schietta.
Il generale Sir Patrick Sanders ha detto alle sue truppe che la decisione di aiutare l’esercito ucraino a sconfiggere l’invasione di Vladimir Putin avrebbe reso il Regno Unito più sicuro.
Ma ha anche sottolineato la necessità “vitale” di ripristinare la capacità bellica del suo esercito.
“Le guerre si vincono e si perdono sulla terraferma”, ha affermato il capo di stato maggiore nella sua dichiarazione, rilasciata dopo che Ben Wallace, il segretario alla difesa, ha confermato al parlamento che il Regno Unito avrebbe inviato 14 carri armati Challenger 2 e armi di artiglieria all’Ucraina come parte di un nuovo significativo pacchetto di sostegno militare.
“L’Ucraina ha bisogno dei nostri carri armati e pistole ora. So che ne faranno buon uso. E non ci può essere una causa migliore”, ha detto il generale Sanders.
Ha detto che l’impegno del Regno Unito incoraggerebbe altri alleati a seguire l’esempio con più armi “vincenti in battaglia” in numero maggiore.
Tuttavia, l’ufficiale ha ammesso: “Dare via queste capacità ci lascerà temporaneamente più deboli come esercito, non si può negarlo. Ma garantire la sconfitta della Russia in Ucraina ci rende più sicuri e, in qualità di membro di spicco della NATO, l’alleanza difensiva più potente del mondo, siamo protetti dal principio della difesa collettiva”.

What do you think?

160 Points
Upvote Downvote

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Written by Manuela Cigoli

editoriale italiano

La Auburn University in Alabama vieta TikTok sui dispositivi statali e sulle reti internet

editoriale italiano

Avatar: la via dell’acqua ha superato 1.9 bilioni di incassi nel mondo