in ,

Fiat chiede 6,3 miliardi di prestito garantito dallo Stato

editoriale italiano

Della torta statale di prestiti garantiti da 200 miliardi, 30 sono destinati alle piccole e medie imprese, mentre i restanti 170 miliardi sarebbero per le grandi aziende. Ebbene FCA da sola chiede il 5% abbondante di quella fetta, tutta per sé.
Nulla di strano, anzi. La società con sede a Torino ha chiesto ad Intesa Sanpaolo il prestito con la garanzia dello Stato sino al 70%. La soluzione fa parte del pacchetto Garanzia Italia presente nel decreto Liquidità ed alle quali le grandi aziende possono appoggiarsi per rientrare da eventuali stress finanziari causati dal Covid.
I soldi, come riportato sulla richiesta servirebbero per stipendi di oltre 55 mila dipendenti, oneri fiscali e contributivi.
Il punto é ben diverso però. Se per una sola azienda che da sempre ha ottenuto appoggi ed agevolazioni dallo Stato italiano, decurtiamo il 5% dell’ammontare totale, come giustifichiamo con gli altri un eventuale rifiuto? Con la mancanza di garanzie?
Alzi la mano chi ne ha a sufficienza in questo periodo…

Written by Manuela Paolini

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Azienda biofarmaceutica californiana ha trovato l’anticorpo che sconfigge il coronavirus

editoriale italiano

Dal 18 Maggio saremo in libertà condizionata