in ,

Disastro Astra Zeneca

editoriale italiano

Il vaccino Astra Zeneca contro il Covid-19 é stato sospeso e non solo nel nostro Paese. La situazione é degenerata dopo la morte di un insegnante di Biella a cui il vaccino era appena stato iniettato.
A questo punto i casi sospetti sono diventati tanti, troppi e per questo motivo dapprima sono stati fermati solo i lotti riconducibili alle persone che ne hanno subito le conseguenze peggiori e poi tutte le fiale di vaccini Astra Zeneca sono state fermate.
Innegabile, la gente adesso ha paura. Da oggi decine di migliaia di vaccinazioni saranno annullate e spostate si spera solo di qualche giorno in attesa che l’Aifa possa ridare un parere positivo al farmaco.
Ma quanto successo é accaduto sotto gli occhi di tutti e non poteva certo restare nascosto. Le indagini sono in corso. Si cerca di trasmettere tranquillità e sicurezza nelle persone che dovrebbero essere vaccinate, ma coloro a cui sarebbe stato assegnato come vaccino proprio Astra Zeneca, almeno per un buon 30% non vogliono saperne e chiedono che possa essere somministrato un altro vaccino.
La situazione é pericolosa, nessuno crede più a quelli che in tv cercano di trasmettere questa finta serenità, si attendono solo gli esiti delle indagini per poi decidere cosa fare.
Oltre al ritardo nelle vaccinazioni, oltre alla mancanza di una buona parte delle forniture promesse, adesso mancava anche questo intoppo non proprio semplice da superare, per rimandare ulteriormente il nostro ritorno alla normalità.

Written by Cinzia Grandi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Zona rossa… ma dove?

editoriale italiano

Atalanta, mostra al mondo il vero calcio moderno