in , ,

Steve Bannon si é arreso all’FBI

editoriale italiano

Il capo stratega dell’ex presidente Donald Trump, Steve Bannon, si è arreso all’FBI che lo aveva incriminato con l’accusa di oltraggio criminale al Congresso derivante dal suo rifiuto di collaborare con il comitato ristretto della Camera in merito all’attacco del 6 gennaio al Campidoglio.
Venerdì Bannon è stato accusato di due capi di oltraggio per mancato rispetto di un mandato di comparizione del comitato per produrre eventuali documenti e testimoniare su ciò che sapeva dell’aggressione.
Oggi avrebbe dovuto essere citato in giudizio per le accuse. Il suo avvocato ha affermato in ripetute lettere al comitato che le comunicazioni di Bannon con Trump erano privilegiate.
L’accusa avvia quella che sarà probabilmente una controversa battaglia legale con conseguenze significative per il comitato del 6 gennaio, poiché cerca di costringere altri testimoni a testimoniare sugli eventi che hanno portato alla tentata insurrezione, comprese eventuali comunicazioni che potrebbero aver avuto con Trump.
“Fin dal mio primo giorno in carica, ho promesso ai dipendenti del Dipartimento di Giustizia che insieme avremmo mostrato al popolo americano con le parole e con i fatti che il dipartimento aderisce allo stato di diritto, segue i fatti e la legge e persegue l’eguale giustizia secondo la legge, ” ha detto il procuratore generale Merrick B. Garland dopo che il dipartimento ha accusato Bannon venerdì scorso.

Written by andrea montelli

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Cineworld é tornata a vendere biglietti quasi come prima del covid

editoriale italiano

Due giornaliste indiane arrestate per aver scritto di violenze anti-musulmane