in , , ,

Cineworld é tornata a vendere biglietti quasi come prima del covid

editoriale italiano

Le vendite di Cineworld hanno toccato il 90% dei livelli pre-COVID ad ottobre, facendo salire le sue azioni del 14%, mentre la società ha anche affermato che la domanda nel Regno Unito e in Irlanda è stata addirittura maggiore del 2019.
Le entrate sono cresciute costantemente dalla riapertura ad aprile, trainate da film ad alto budget tra cui “Black Widow” della Marvel, “Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli”, il film di James Bond “No Time to Die” , e la fantascienza “Dune” dal libro allo schermo.
Cineworld, che gestisce le catene di cinema Regal, anticipa i prossimi blockbuster, incluso l’ultimo del franchise di “The Matrix”, “The Matrix Resurrections”, per attirare il pubblico e ottenere buoni risultati nonostante il periodo di pandemia.
Gli operatori cinematografici di tutto il mondo fanno affidamento su attesissimi blockbuster che potrebbero aiutarli a rimettersi in piedi dopo che sono stati schiacciati dalla pandemia e dall’ulteriore bracconaggio dai servizi di streaming mentre le persone sono rimaste chiuse nelle loro case.
“Le nostre partnership con gli studios sono più forti che mai e con l’incredibile lista di film in arrivo permettono di essere ottimisti nel nostro settore”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Cineworld Mooky Greidinger in una nota.
La società ha affermato che le entrate di ottobre dal Regno Unito e dall’Irlanda sono balzate al 127% dei livelli del 2019, mentre gli Stati Uniti hanno toccato l’80%.

Written by Manuela Paolini

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

La Polonia ha chiesto l’intervento immediato della NATO al confine con la Bielorussia

editoriale italiano

Steve Bannon si é arreso all’FBI