in , , ,

La gestione aziendale della Juventus é a livelli imbarazzanti

editoriale italiano

Tutto si riconduce ad una gestione manageriale anche nello sport. Se si fa parte di una società, si fa parte di un capitale investito da soci che hanno messo le loro quote in previsione e nella speranza di ottenerne dei ricavi. In pratica i soldi devono portare soldi, senza mezzi termini, senza interpretazioni personali e senza alcun tipo di cuore.
Se poi la gestione di questi soldi e di questi investimenti viene affidata a persone che non sono all’altezza questo ricade solo sui vertici societari.
Se su Allegri la Juventus ha deciso di investire così tanto significa che ha trovato nel tecnico livornese le caratteristiche necessarie a far tornare la Juventus ai massimi livelli. Se invece, come ormai pensano in molti, lo ha fatto perché incapace di valutare alternative valide, allora il problema é ben più serio.
Ecco dove sfociano i 250 milioni di rosso oltre ai risultati che non arrivano ed una squadra tra le peggiori degli ultimi anni, come idee di gioco e carattere.
Qualcosa non funziona a Torino, ma non nei giocatori, che alla fine sono dipendenti pagati per raggiungere un risultato. Non nel mister o nel suo staff che alla fine sono dipendenti pagati per raggiungere lo stesso risultato. Ma tutto ricade su responsabilità manageriali che ormai hanno raggiunto livelli imbarazzanti.
Gestire un’azienda come la Juventus richiede persone altamente competenti. Evidentemente qualcosa nella gestione non sta funzionando, qualcosa che é ben distante dal campo di gioco, dal mister o dalla preparazione. Qualcosa che aleggia nell’aria a Torino. Qualcosa che va cambiato quanto prima. Alla fine quando un azienda non raggiunge i risultati cambia per forza. Probabilmente é sotto gli occhi di tutti, la Juventus deve cambiare. Non i giocatori, ma la gestione degli stessi e ancora di più la gestione della squadra. Se questo non avviene e si scarica ogni cosa sul mister Allegri, allora non si é capito nulla di management e di gestione aziendale e allora i circa 250 milioni di euro di rosso non sono ancora nulla rispetto a quello che potrebbe succedere in futuro.

What do you think?

182 Points
Upvote Downvote

Written by Matteo Tinelli

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

La vergognosa gestione del caso dell’assassino Nikolas Cruz fa infuriare il giudice in aula

editoriale italiano

Il cantante R.Kelly é stato dichiarato colpevole di abusi su minori