in , ,

Gli ufficiali dell’esercito americano che rifiutano la vaccinazione potrebbero essere sospesi

editoriale italiano

Gli ufficiali dell’esercito americano che rifiutano di essere vaccinati contro il coronavirus potrebbero essere sospesi dalle loro funzioni e possibilmente congedati, ha riferito ieri un portavoce dell’esercito degli Stati Uniti.
Dopo che la Food and Drug Administration ha approvato completamente il vaccino Pfizer/BioNTech ad agosto, il segretario alla Difesa Lloyd Austin aveva ordinato che tutti i membri del servizio attivo dovessero essere vaccinati.
L’esercito ha affermato di aver iniziato ad attuare questo ordine alla fine di agosto, aggiungendo che i soldati potevano richiedere un’esenzione per legittimi motivi medici, religiosi o amministrativi.
Tuttavia, i comandanti, i sergenti maggiori di comando, i primi sergenti e gli ufficiali nelle posizioni di Command Select List che si rifiutano di essere vaccinati e non sono in attesa di una richiesta di esenzione potrebbero affrontare la sospensione e il congedo se si rifiutano di conformarsi, ha affermato l’esercito in una nota.
“Mentre i soldati che rifiutano il vaccino saranno consigliati dalla loro catena di comando e dai fornitori di servizi medici, la continua inosservanza potrebbe comportare sanzioni amministrative o non giudiziarie, che includono lo sgravio dei doveri o il congedo”, affermano ai piani alti.
“Questa è letteralmente una questione di vita o di morte per i nostri soldati, le loro famiglie e le comunità in cui viviamo”, ha detto il generale chirurgo dell’esercito americano Raymond Scott Dingle, citando la preoccupazione per la diffusione della variante altamente contagiosa del Delta.
A partire dalla scorsa settimana, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti aveva segnalato oltre 353.000 casi di COVID-19 tra il suo personale e oltre 450 decessi.
L’esercito ora si aspetta che le sue unità in servizio attivo siano completamente vaccinate entro il 15 dicembre e le sue unità di riserva e della guardia nazionale entro il 30 giugno del prossimo anno.

Written by Thomas Longhi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

La città di Filadelfia pagherà 2 milioni ad una donna di colore maltrattata e picchiata da alcuni agenti

editoriale italiano

Emma Raducanu adesso la vogliono tutti