in , , ,

I Rolling Stones non sono potuti andare al funerale di Charlie Watts, causa covid

editoriale italiano

I devastati compagni di band della star dei Rolling Stones Charlie Watts sono stati costretti a saltare il suo funerale.
Il batterista è stato sepolto la scorsa settimana in una piccola cerimonia privata nel Devon dopo la sua morte all’età di 80 anni.
Ma purtroppo i suoi compagni di band Sir Mick Jagger, 78, Keith Richards, 77, e Ronnie Wood, 74, non potevano essere lì.
A causa delle restrizioni per il Covid, i musicisti sono stati costretti a rimanere a Boston, dove stavano provando per il loro tour negli Stati Uniti che nel frattempo é stato riprogrammato.
La serie di concerti dovrebbe iniziare il 26 settembre a St Louis, nel Missouri.
Un insider ha rivelato che gli Stones renderanno omaggio al loro compagno di band durante gli spettacoli.
Si dice che stiano anche pianificando una celebrazione della sua vita quando torneranno nel Regno Unito entro la fine dell’anno.
Ad agosto, è stato annunciato che Charlie non si sarebbe unito alle leggende del rock nel loro tour.
La band si esibirà con il batterista Steve Jordan, 64 anni, che ha ricevuto la benedizione di Charlie.
Charlie aveva precedentemente dichiarato in una dichiarazione: “Dopo tutta la delusione per i ritardi al tour causati dal Covid, non voglio davvero che i tanti fan degli Stones negli Stati Uniti abbiano un altro rinvio o cancellazione”.
“Ho quindi chiesto al mio grande amico Steve Jordan di sostituirmi”, aveva dichiarato pubblicamente lo stesso Charlie.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Nella provincia del Fujian in Cina i contagi da covid sono più che raddoppiati

Fujifilm X100V recensione di Joey Shaw

Fujifilm X100V regala emozioni fotografiche d’altri tempi