in , , ,

Un artista robot di nome Ai.Da ha detto ai legislatori britannici che é in grado di creare arte nonostante sia una creazione artificiale

editoriale italiano

Un “artista robot” chiamato Ai-Da ha detto ai legislatori britannici che, sebbene sia una creazione artificiale, é comunque in grado di produrre arte, mentre ha parlato in un’inchiesta parlamentare su come le nuove tecnologie influenzeranno le industrie creative.
Descritto come “il primo artista robot umanoide IA ultra realistico al mondo”, è apparso in una delle stanze decorate con pannelli in legno del parlamento, indossando una corta parrucca dai capelli neri e una salopette di jeans.
Con un volto umanoide femminile e braccia robotiche esposte, Ai-Da è stato creato dagli scienziati dell’Università di Oxford e prende il nome dalla matematica britannica e pioniera dei computer Ada Lovelace.
Ai-Da, l’artista robot umanoide AI, è stato esposto alle Grandi Piramidi di Giza al Cairo, in Egitto, nell’ambito di una mostra presentata dall’organizzazione Art D’Egypte in collaborazione con il Ministero delle Antichità e del Turismo egiziano.
“Io sono e dipendo da programmi e algoritmi per computer. Anche se non vivo, posso comunque creare arte”, ha detto Ai-Da quando gli è stato chiesto in che modo le sue creazioni differissero da quelle prodotte dagli umani.
Ai-Da ha creato una serie di opere, tra cui un dipinto della defunta regina Elisabetta, e le opere sono state esposte in mostre e gallerie.

What do you think?

182 Points
Upvote Downvote

Written by Giuseppe Galli

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Cellule cerebrali coltivate in laboratorio hanno imparato a giocare con un gioco degli anni ’70

editoriale italiano

The Watcher su Netflix fa il pieno di consensi soprattutto quando si scopre che é basato su di una storia vera