in ,

Confondere la pistola di servizio con un Taser non é improbabile

editoriale italiano

Il caso di un agente di polizia del Minnesota che ha estratto un’arma ed ha sparato uccidendo il giovane di soli 20 anni Daunte Wright non é un caso isolato. L’agente, Kimberly Potter, 48 anni, una veterano di 26 anni, ha colpito a morte Wright durante un posto di blocco domenica, quando ha commesso il tragico errore. A riferirlo ai giornalisti il ​​capo della polizia del Brooklyn Center Tim Gannon lunedì.
“Santo cielo”, si sente dire in un video agghiacciante registrato dalla bodycam. “Gli ho appena sparato!”
L’ufficiale ha accidentalmente estratto la sua arma da fuoco nonostante fosse stato addestrato a posizionare la sua pistola semiautomatica Glock e il Taser con impugnatura a pistola sui lati opposti della cintura di servizio, ha detto il capo.
Per quanto si possa pensare che é impossibile sbagliarsi e confondere una pistola da un Taser, ebbene negli Stati Uniti solamente é accaduto almeno altre 11 volte prima dell’agente Potter.
Dunque molto raro, ma non improbabile. Almeno i vecchi Taser avevano più la forma di un telecomando che di una pistola mentre quelli più moderni assomigliano anche troppo ad un’arma da fuoco.

Written by Matteo Tinelli

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Gli Stati Uniti chiedono la sospensione del vaccino Johnson & Johnson

editoriale italiano

Facebook cancella pagina della città francese di Bitche