in , ,

Donna rinuncia al bambino quando scopre che il padre biologico ha mentito sulla sua identità

editoriale italiano

Il tradimento di un donatore di sperma ha portato alla vergogna di una madre. Una donna giapponese ha citato in giudizio il padre biologico del suo secondo figlio per 330 milioni di yen (2,5 milioni di euro) dopo aver appreso che aveva mentito sulla sua identità.
La residente di Tokyo, che ha 30 anni, pensava di aver trovato un giapponese di successo con un’istruzione all’Università di Kyoto e di aver fatto sesso con lui 10 volte nel tentativo di rimanere incinta.
La donna aveva avuto in precedenza un figlio con il suo attuale marito, ma ha deciso di concepire con un donatore quando ha appreso che suo marito era portatore di una malattia ereditaria che poteva essere trasmessa alla sua prole. Ha cercato l’aiuto dei social media per trovare il candidato perfetto.
I loro sforzi sono stati ripagati nel luglio 2019. Ma, subito dopo essere rimasta incinta del donatore, la donna ha appreso che il padre biologico del suo bambino non ancora nato era, in realtà, un cinese sposato che aveva mentito su molti aspetti della sua vita e istruzione.
La donna ha deciso di dare in adozione il bambino perché era già troppo tardi per interrompere la gravidanza. Ora sta facendo causa per frode, citando “stress emotivo” causato dalle bugie dell’uomo.

Written by Cinzia Grandi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

La Mercedes SL cambia il look

editoriale italiano

Tawy cammina per 12 ore con il padre in spalla per farlo vaccinare