in , ,

Eutanasia, 370 mila firme e da oggi anche opzione digitale

editoriale italiano

L’eutanasia é stato un argomento scottante per troppi anni. Ogni volta il governo di turno su pressioni del vaticano ha sempre messo il bastone tra le ruote non garantendo il diritto alla morte che invece dovrebbe spettare a tutti come una libertà di scelta.
Così la strada alternativa é diventata quella delle firme, di un referendum che possa portare la legge in parlamento e con un certo quantitativo di numeri, costringere il governo italiano ad accettare la volontà degli italiani.
Alla fine l’impressione da almeno 20 anni é che tutti accetteremmo questa opzione da lasciare nel cassetto, ma in questo paese non poteva essere presa in considerazione.
Solo con i gazebo sparsi nelle varie città italiane, nonostante il periodo di pandemia, si sono raccolte oltre 370 mila firme. Un numero impressionante che da oggi potrebbe diventare, e ce lo auguriamo tutti, un numero enorme, grazie alla possibilità di esprimere il proprio consenso attraverso l’opzione di firma digitale.
Di tempo ce n’é ancora e se si continua a salire in questo modo, nessuno potrà evitarlo questa volta, nessuno sarà in grado di negare ai cittadini uno dei diritti fondamentali che dovrebbe essere garantito ad ogni essere umano. Proprio come la vita, anche la morte dovrebbe poter essere una scelta.

Written by Manuela Paolini

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Facebook rimuove centinaia di account denigratori verso i vaccini Pfizer e AstraZeneca

editoriale italiano

Record di caldo a Siracusa, 48,8 gradi e potrebbe anche peggiorare