in , ,

Giudice federale nega a Trump di bloccare documenti sull’attacco al Campidoglio del 6 gennaio

editoriale italiano

Un giudice federale ha negato l’appello dell’ex presidente Trump alla sua precedente decisione di negare la sua richiesta di bloccare il rilascio di documenti richiesti dal comitato ristretto della Camera che indagava sull’attacco al Campidoglio del 6 gennaio.
“Questa corte non ignorerà effettivamente il proprio ragionamento nel negare un provvedimento ingiuntivo in primo luogo per concedere un provvedimento ingiuntivo ora”, ha scritto il giudice Tanya Chutkan.
Ha aggiunto che il signor Trump può rivolgersi alla corte d’appello per qualsiasi ulteriore richiesta: “Il querelante può chiedere un provvedimento d’appello nel frattempo”.
Il mese scorso, Trump ha citato in giudizio il comitato e gli archivi nel tentativo di fermare il trasferimento dei suoi documenti, citando il privilegio esecutivo.
Martedì scorso, Chutkan si era pronunciata contro di lui, consentendo al trasferimento dei documenti di andare avanti come previsto il 12 novembre. Gli avvocati dell’ex presidente hanno immediatamente impugnato la sentenza di martedì alla Corte d’appello del circuito di Washington.
L’ex presidente ha affermato nella sua causa che i suoi documenti della Casa Bianca sono soggetti a un certo livello di riservatezza. Trump ha affermato che sono protetti dal privilegio esecutivo, l’idea che le comunicazioni private di un presidente in carica dovrebbero essere protette dal controllo pubblico.

Written by andrea montelli

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Reese Witherspoon adora essere scambiata per la figlia

editoriale italiano

La casa in stile UFO dell’artista Bruno in vendita per 1.5 milioni