in , ,

Presunta vittima di abusi accusa il principe Andrew

editoriale italiano

Una presunta vittima del defunto molestatore sessuale Jeffrey Epstein ha intentato una causa contro il principe Andrew di Gran Bretagna, accusando il reale 61enne di aver abusato sessualmente di lei nella villa di Epstein a Manhattan e altrove quando aveva meno di 18 anni.
La causa, intentata da Virginia Roberts Giuffre presso la corte federale di New York, arriva a quasi due anni dal giorno in cui Epstein è morto in una prigione di New York mentre era in attesa di processo con l’accusa di cospirazione e traffico sessuale di minori. L’azione legale arriva anche pochi giorni prima della data di scadenza di una legge dello stato di New York che consente alle presunte vittime di abusi sessuali infantili di intentare azioni civili che altrimenti potrebbero essere precluse dai termini di prescrizione.
“Se non lo fa ora, gli permetterebbe di sfuggire a qualsiasi responsabilità per le sue azioni”, ha detto l’avvocato di Giuffre, David Boies.
“E Virginia si impegna a cercare di evitare situazioni in cui le persone ricche e potenti sfuggono a qualsiasi responsabilità per le loro azioni”.
La causa chiede danni compensativi e punitivi non specificati e accusa Andrew di aggressione sessuale e inflizione intenzionale di disagio emotivo.
“Vent’anni fa, la ricchezza, il potere, la posizione e le connessioni del principe Andrew gli hanno permesso di abusare di una ragazzina spaventata e vulnerabile senza nessuno a proteggerla”, afferma la causa.

Written by Miriam Parodi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Dzeko verso l’Inter

editoriale italiano

Ragazza sbranata da una tigre in un parco safari in Cile