in , , ,

Il ritratto di Marilyn fatto da Andy Warhol é stato venduto per 184 milioni

editoriale italiano

Il ritratto di Marilyn ad opera di Andy Warhol è stato battuto all’asta per 184 milioni di euro, rendendolo l’opera più costosa di un artista statunitense venduta all’asta.
La famosa immagine, creata nel 1964, è un ritratto in primo piano dell’attrice Marilyn Monroe, raffigurata in vivaci colori a blocchi, con capelli gialli, ombretto blu e labbra rosse su sfondo blu.
Il record precedente era detenuto da Jean-Michel Basquiat, il cui dipinto del 1982 Senza titolo di una faccia simile a un teschio era stato venduto per 104 milioni di euro da Sotheby’s nel 2017.
Il ritratto di Warhol è anche il pezzo più costoso del 20° secolo che sia stato acquistato all’asta, secondo la casa d’aste Christie’s di New York, dove è stato venduto.
È arrivato a Christie’s dalla Thomas and Doris Ammann Foundation di Zurigo, a cui andranno tutti i proventi della significativa vendita.
Christie’s ha detto che il pezzo è stato acquistato lunedì da un acquirente anonimo. “È un prezzo incredibile”, ha affermato Alex Rotter, presidente del dipartimento artistico del 20° e 21° secolo di Christie’s.

Written by Davide Foschi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Caroline Kennedy nominata ambasciatrice degli Stati Uniti in Australia

editoriale italiano

Il Putin di non ritorno