in , ,

La Nuova Zelanda vieterà le sigarette ai giovani

editoriale italiano

La Nuova Zelanda prevede di vietare ai giovani di acquistare sigarette in una delle più dure repressioni al mondo sull’industria del tabacco, sostenendo che altri sforzi per estinguere il fumo stavano impiegando troppo tempo.
Le persone di età pari o inferiore a 14 anni nel 2027 non potranno più acquistare sigarette nel paese del Pacifico da cinque milioni di abitanti, e sarà limitato anche il numero di rivenditori autorizzati a vendere tabacco e verranno ridotti i livelli di nicotina in tutti i prodotti.
“Vogliamo assicurarci che i giovani non inizino mai a fumare, quindi renderemo reato la vendita o la fornitura di prodotti a base di tabacco”, lo ha dichiarato in una nota il ministro associato della Salute della Nuova Zelanda Ayesha Verrall.
“Se non cambia nulla, ci vorranno decenni prima che i tassi di fumo Maori scendano al di sotto del 5% e questo governo non è disposto a lasciare indietro le persone”.
Attualmente, l’11,6% di tutti i neozelandesi di età superiore ai 15 anni fuma, una percentuale che sale al 29% tra gli adulti Maori indigeni, secondo i dati del governo.
Il governo si consulterà con una task force sanitaria Maori nei prossimi mesi prima di introdurre la legislazione in parlamento nel giugno del prossimo anno, con l’obiettivo di farla diventare legge entro la fine del 2022.

Written by Marianna Longoni

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

editoriale italiano

Anche il Canada attuerà un boicottaggio diplomatico delle Olimpiadi invernali di Pechino

editoriale italiano

Primo ministro finlandese Sanna Marin si scusa per le foto che la ritraevano in discoteca